Chiamatela becera banalità, ma è tremendamente attuale: bastano due gocce d’acqua e Palermo si paralizza. E’ successo oggi pomeriggio e succede ogni volta che un temporale colpisce il capoluogo siciliano e purtroppo anche altre città dell’Isola. Così mentre la città si allaga, piovono le imprecazioni dei palermitani che immersi nel traffico cittadino ribadiscono che ‘nessuno sa guidare sotto la pioggia’ o che ‘non esistono più le mezze stagioni’.

C’è però chi vede il bicchiere mezzo pieno e allora ‘lascia piovere che non appassisce nulla’ , ma quasi sempre se ‘piove il governo è ladro’ . Sarà anche il trionfo della banalità ma a bastano davvero due gocce d’acqua e a Palermo i sottopassi si allagano, i tombini saltano e il traffico va in tilt.

Anche il bilancio del pomeriggio di pioggia odierno è simile ad un bollettino di guerra: sala arrivi dell’aeroporto ‘Falcone e Borsellino’ allagata,  sommerso un sottopasso di viale della Regione Siciliana e disagi in varie zone della  città.

Bastano due gocce d’acqua, è vero, ma come faranno i venditori di ombrelli a spuntare dal nulla ogni qual volta piove…?

clap