legalità

il progetto nella scuola catanese

Il coraggio di Peppino Impastato
in un murales al Galileo Galilei

radio cento passi

Un murales per ricordare, per imparare, per continuare una lotta mai chiusa, quella contro la mafia. Un volto, quello di Peppino Impastato, che per molti giovani rappresenta un esempio di coraggio.

commenta
0 0

il 15 ottobre la III edizione

A Capaci la “Festa della legalità”

2-giugno-parata-delle-forze-dellordine

Una mattinata veramente ricca, quella che verrà proposta in piazza Matrice, che si aprirà alle 9.45 con un momento di raccoglimento per ricordare i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma anche gli uomini e le donne che hanno sacrificato la loro vita per l’impegno nella lotta contro la mafia. Alle 10 avrà inizio il dibattito, al quale prenderanno parte il Sostituto Procuratore della Repubblica, Antonio Di Matteo; Maria Falcone; il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

commenta
0 0

presentazione al cerisdi il 20 ottobre

A Palermo il corso di preparazione
per il concorso in magistratura

Cerisdi

Il Cerisdi ospiterà  un Corso che si preannuncia come un punto imprescindibile di riferimento per i giovani che aspirano ad una formazione d’eccellenza per la preparazione all’esame scritto del concorso di  magistratura ordinaria

commenta
0 0

si chiama Daphne il progetto internazionale

Salvare i ragazzi dai maltrattamenti
Il progetto della Fondazione Falcone

maria_falcone

Sono ben 5000 le denunce arrivate nella sola Spagna. Oggi a Roma l’incontro conclusivo del progetto in corso da 3 anni

commenta
0 0

si occuperà della gestione del feudo verbumcaudo

Beni confiscati, nasce Consorzio Madonita Legalità e Sviluppo

verbumcaudo_2-700x466

Soddisfazione per la nomina del cda del consorzio e’ stata espressa da Magda Culotta, sindaco di Pollina e deputato del Pd: “Questa scelta – commenta – e’ un passaggio fondamentale, forte, che da’ un messaggio chiaro: la politica e’ presente e puo’ concretamente creare condizioni per fare della legalita’ uno strumento di sviluppo”.

commenta
0 0

I componenti del collegio di Palermo

Avvocati che giudicano altri avvocati
Eletti i consigli di disciplina in Sicilia

avvocato-672

I Consigli di Disciplina sono i nuovi organismi che provvederanno a “giudicare” gli avvocati, nei procedimenti disciplinari.

commenta
0 0

in corso il processo di beatificazione

24 anni fa la mafia uccideva
il giudice Rosario Livatino

rosario_livatinosito

Livatino fu ucciso, in un agguato mafioso la mattina del 21 settembre sul viadotto Gasena, lungo la strada statale 640 Agrigento-Caltanissetta, mentre – senza scorta, con la sua Ford Fiesta amaranto – si recava in Tribunale. Per la sua morte sono stati individuati, grazie al supertestimone Pietro Ivano Nava, i componenti del commando omicida e i mandanti che sono stati tutti condannati in tre diversi processi nei vari gradi di giudizio all’ergastolo, con pene ridotte per i”collaboranti”.

commenta
0 0

il 20 settembre

Traversata solidale: a vele spiegate
a Palermo sulla rotta della legalità

barca a vela

na traversata in mare costeggiando il litorale palermitano su quattro barche a vela. A bordo, equipaggi molto particolari, composti da aspiranti marinai dediti alla solidarietà e al progetto “Lisca Bianca – Navigare nell’inclusione” l’iniziativa del gruppo M.R.N., nato su Facebook tra amici desiderosi di fare qualcosa di concreto per le tante organizzazioni del nostro territorio, realizzato in collaborazione con la Libreria del Mare.

commenta
0 0

realizzato con questionari, schede ed interviste

Corruzione, al via il monitoraggio
nei municipi dell’Agrigentino

municipio

Il Consorzio Agrigentino per la Legalita’ e lo Sviluppo e l’associazione di promozione sociale “A testa alta”, presieduto da Antonio Catania, hanno firmato ad Agrigento un protocollo d’intesa che dovrebbe consentire in breve tempo di avviare un monitoraggio all’interno dei municipi dell’Agrigentino per accertare la loro capacita’ a resistere alla corruzione e ai rischi d’inquinamento mafioso.

1
0 0

il tormentone antimafia

‘Piacere Salvatore’: da Catania
il video antiracket spopola sul web

È partita ufficialmente la “Catena di Paolo Antonio”. Piacere Salvatore, il video contro il pizzo già fenomeno virale sul web, è stato lanciato dalla sede di Addiopizzo Catania. In un immobile confiscato alla mafia.

commenta
0 0

dopo un anno e mezzo di stop

Nasce un blog dedicato al Beato Puglisi nel suo anniversario

padre_giuseppe_puglisi

Un silenzio multimediale lungo quasi un anno e mezzo , da quel 25 maggio 2013, giorno della beatificazione di Don Pino Puglisi davanti a  80.000 persone, fedeli e non, che affollavano il Foro Italico di Palermo.

2
0 0

avrà sede a palermo, in corso la petizione

Un Memoriale della lotta alla mafia
L’idea del Centro Impastato

peppino-impastato

Il Memoriale-Laboratorio della lotta alla mafia sarà struttura polivalente, che metterà cioè a disposizione della collettività un percorso museale su mafia ed antimafia, un itinerario didattico, un istituto di ricerca, e i materiali raccolti nei lunghi anni di attività, disponibili alla consultazione nella biblioteca e cineteca che si intende realizzare.

commenta
0 0

tra gli ospiti anche volti noti della televisione

Misilmeri presenta la terza edizione di “Notte bianca della legalità”

wpid-img_328480634218336

Si svolgerà sabato 13 settembre a Misilmeri “La notte bianca della legalità”, iniziativa giunta alla sua terza edizione, organizzata anche quest’anno dall’associazione culturale Misilmeri è Viva con il patrocinio del Comune di Misilmeri e della Fondazione Rocco Chinnici. Un’edizione speciale, quella di quest’anno, che ospiterà al proprio interno il conferimento del Premio Rocco Chinnici.

commenta
0 0

verrà piantato il 15 settembre

Ciaculli, al Giardino della Memoria
un albero dedicato al Beato Puglisi

Giardino-della-Memoria-Palermo-400x215

Un albero dedicato al Beato Pino Puglisi, ucciso dalla mafia nel 1993. Lunedì 15 settembre, al Giardino della Memoria di Ciaculli, a Palermo, giornalisti e magistrati si ritroveranno nel sito confiscato per piantare un altro albero in quello che il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha definito il vero “Pantheon della Memoria”.

commenta
0 0

da palermo l'appello

Aziende confiscate alla mafia, Cgil: “Maggiore tutela per i lavoratori”

beni confiscati

L’occasione è servita per fare un bilancio dopo 10 anni di amministrazioni giudiziarie e rinnovare la solidarietà a don Luigi Ciotti, minacciato dal boss Salvatore Riina proprio per l’impegno rivolto ai beni confiscati. A Palermo, dove sono 390 le aziende confiscate alla mafia, ben più della metà rispetto alle 560 aziende confiscate in tutta la Sicilia, la Cgil oggi registra luci e ombre, esperienze positive ma anche “paradossi”.

commenta
0 0
serverstudio web marketing e design ©