Basta farsi megafono di chi prova a trasformare le elezioni nell’ennesimo congresso. La nostra comunità è sotto attacco e tutti abbiamo il dovere di difenderla.”
Lo dice in una nota Marco Guerriero – già Segretario Provinciale dei Giovani Democratici di Palermo,  intervenendo nella polemica che ha investito negli ultimi giorni una parte del Pd regionale in vista delle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.
La missione democratica che da sempre porto avanti con tante ragazze e ragazzi, – continua Guerriero –  mi accompagna in mezzo alla gente, agli iscritti e ai militanti che in questi giorni continuo ad incontrare nei circoli, nelle realtà esistenti, vive e responsabili della nostra meravigliosa comunità democratica. Persone vere e silenziose, che non si aspettano nient’altro che la serietà dei dirigenti che hanno eletto pochi mesi fa con le primarie, e continuano ad accettare la sfida del Buon Governo.
Nessuno pensi di tirarsi fuori dalla responsabilità del voto, e rilancio invitando chi sbandiera a destra e a manca che il partito è in macerie a lasciare tutto e venire in macchina con me, con noi, tra i nostri iscritti.
Perché l’inverno sta arrivando e dobbiamo proteggere la barriera.”