Dipendenti Amap intascavano i soldi degli utenti, confermate in Cassazione le condanne a 5 anni

All’Amap, difesa dagli avvocati Giuseppe e Francesco Crescimanno è stata riconosciuta una provvisionale a titolo di
risarcimento del danno di 200 mila euro. Il danno, però, per la società del comune sarebbe di oltre 900 mila euro di mancati incassi.