In auto rame rubato, hashish e sigarette di provenienza illecita: arrestato contrabbandiere tunisino

Il tunisino, immediatamente posto agli arresti domiciliari, è stato successivamente condotto a giudizio “per direttissima”, che ne ha convalidato l’arresto, sostituendolo con la misura coercitiva dell’obbligo di dimora nella città di Mazara del Vallo, in attesa della celebrazione dell’udienza dibattimentale fissata per il prossimo 8 gennaio.