Facevano la cresta sul carburante dei mezzi per la raccolta rifiuti: 11 indagati nel Messinese

Guardia di Finanza che ha eseguito a Taormina tre misure di custodia cautelare ai domiciliari e otto obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria, nei confronti di undici persone responsabili, a vario titolo, di falso e truffa ai danni delle società Messina Ambiente Spa e la Atome4.