Archivio

le ultimissime sul mercato dei rossazzurri

Telenovela Belfodil:
duello a tre, ma sceglie Livorno

belfodil

Alla fine Ishak Belfodil, diventato protagonista dell’ultima giornata del calciomercato invernale. Il caso dell’attaccante franco-algerino in forza all’Inter è diventato una vera e propria telenovela.

commenta
0 0

le ultimissime sul mercato dei rossazzurri

Sfuma anche Belfodil
Catania beffato dal Livorno

belfodil

La società etnea sarebbe stata superata nella trattativa dal club che fa capo ad Aldo Spinelli che si è inserito nell’affare superando proprio il Catania. Lo rivelano i siti e i cronisti che stanno seguendo le fasi concitate della chiusura del calciomercato invernale.

commenta
0 0

etnei si preparano a torre del grifo

Il Catania lavora in gran segreto
in vista della sfida con la Fiorentina

catellani

Seduta pomeridiana e a porte chiuse per il Catania che anche oggi prosegue – lontano da occhi indiscreti – la preparazione della trasferta di Firenze. In attesa di conoscere il destino di Maxi Lopez ( si allontanano i turchi del Kayserispor) e di Biagianti (corteggiatissimo dal Livorno), Catellani ceduto allo Spezia.

commenta
0 0

il comunicato ufficiale

Palermo: Gattuso è il nuovo allenatore, oggi arriva Kyle Lafferty

gennaro gattuso

Rino Gattuso si è finalmente liberato dal Sion ed è il nuovo allenatore del Palermo. Questo il comunicato ufficiale della società: “Il Palermo comunica di avere affidato a Gennaro Ivan Gattuso la guida tecnica della Prima Squadra rosanero.

commenta
0 0

Pedofilia sul web, blitz in tutta Italia
Arresti anche a Catania e Siracusa

Perquisizioni domiciliari della polizia postale in tredici città italiane. In manette per il reato di detenzione o di divulgazione di video di pornografia minorile un catanese di 51 anni, un uomo di Siracusa di 41, un 54enne di Livorno, già recidivo, e un mantovano di 41 anni. Indagate altre 9 persone.

commenta
0 0

ancora gravi le condizioni di altre due persone

Meningite su nave da crociera,
morto il marittimo indonesiano

Dopo un’agonia durata nove giorni è morto ieri sera nell’ospedale di Livorno, Ermandiasa I Gede, l’indonesiano di 32 anni ricoverato per meningite batterica. L’uomo, il più grave dei quattro casi riscontrati lo scorso 7 ottobre a bordo della nave da crociera ‘MSC Orchestra’, è deceduto a seguito di uno choc settico. Nella mattinata di ieri dimesso il giovane brasiliano

commenta
0 0

ancora gravi le condizioni di altre due persone

Meningite su nave da crociera,
morto il marittimo indonesiano

Dopo un’agonia durata nove giorni è morto ieri sera nell’ospedale di Livorno, Ermandiasa I Gede, l’indonesiano di 32 anni ricoverato per meningite batterica. L’uomo, il più grave dei quattro casi riscontrati lo scorso 7 ottobre a bordo della nave da crociera ‘MSC Orchestra’, è deceduto a seguito di uno choc settico. Nella mattinata di ieri dimesso il giovane brasiliano

commenta
0 0

la nave da crociera partita da catania

Meningite a bordo,
grave uno dei contagiati

nave_crociera_msc_orchestra

Si sono ulteriormente aggravate le condizioni del cittadino indonesiano di 32 anni membro dell’equipaggio della nave MSC Orchestra ricoverato ieri nell’ospedale di Livorno perchè affetto da meningite batterica. Molto gravi anche le condizioni del marittimo italiano, ma i medici non disperano di salvargli la vita.

commenta
0 0

Quattro membri dell'equipaggio in ospedale

Meningite su nave da
crociera partita da Catania

Msc Orchestra

Quattro membri dell’equipaggio della nave da crociera Msc Orchestra sono stati ricoverati oggi pomeriggio all’ospedale di Livorno, nel reparto malattie infettive. La nave era partita da Catania. Disposta la profilassi per i passeggeri e per tutto il personale della nave

2
0 0

malcontento tra i dipendenti

Sigonella, Berretta: “Lavoratori
privati della libertà sindacale”

Giuseppe Berretta, parlamentare nazionale del Pd, presenta un’interpellanza ai ministri del Lavoro, Elsa Fornero, e della Difesa, Giampaolo Di Paola, a tutela dei dipendenti delle basi militari statunitensi di Sigonella, Napoli, Livorno, Vicenza e Aviano. “Dipendenti a cui è negata la possibilità di scelta e non adeguatamente tutelati di fronte al datore di lavoro, ma anche anacronistici ostracismi nei confronti di alcune organizzazioni sindacali, inspiegabilmente escluse da tutti i confronti sul presente e sul futuro dei lavoratori”.

1
0 0

indagini della guardia di finanza

“Limoni cosmetici”, quattro arresti
e sequestri a Messina

Destinatari delle quattro ordinanze di custodia cautelare sono il fondatore della nota catena di profumerie, l’ex amministratore delegato e due fornitori. Sono accusati di associazione a delinquere e appropriazione indebita. Confiscati beni mobili e immobili per un valore superiore a 32 milioni di euro, tra conti correnti bancari, terreni, e autoveicoli di lusso.

commenta
0 0

i provvedimenti del procuratore federale palazzi

Calcioscommesse: tra i club deferiti
anche Atalanta, Siena e Novara

I deferimenti della Figc, relativi alla prima parte dell’inchiesta giudiziaria della Procura di Cremona, riguardano 22 club, 52 calciatori in attività, 2 giocatori non più in attività, 4 dirigenti o collaboratori di società, 3 iscritti all’Albo dei tecnici, di cui 2 in attività.

commenta
0 0

Costume e società

Lo scarso senso civico degli italiani
tra l’auto dei vigili e altri ‘cattivi esempi’

Italiani popolo di maleducati e indisciplinati? Ma dopo la vettura della polizia municipale di Pescara che ostruiva l’accesso dell’ambulanza per soccorrere il povero calciatore del Livorno ci accorgiamo che le regole sempre più spesso sono infrante anche da chi invece deve farle rispettare.

commenta
0 0

Piermario Morosini poteva essere salvato?

Federcalcio: “Il sistema è ok,
niente allarmismi”

750267-pallone

All’indomani della tragedia di Pescara che ha sconvolto il mondo del calcio, interviene il presidente della Federcalcio, Giancarlo Abete: “Il nostro sistema è all’avanguardia, garantisce una serie di visite sin dai 12 anni”. Sulla sospensione dei campionati: “Abbiamo preso la decisione più giusta”

commenta
0 0

il sindaco di pescara dopo la morte di morosini

Ritardo nei soccorsi per l’auto dei vigili: “Non ci sono giustificazioni”

auto-vigili-urbani-470x268

Colpevolisti contro fatalisti. Continuano le polemiche per il ritardo nei soccorsi a Piermario Morosini. Sul web monta l’indignazione, anche se il noto medico sportivo Bruno Carù ha escluso che l’accesso ritardato in campo dell’ambulanza può aver compromesso ancor piu’ la situazione.

commenta
0 0
serverstudio web marketing e design