sabato - 20 gennaio 2018

 
#Totò Riina#messina denaro#carabinieri#polizia municipale#oroscopo

Archivio

i titolari minacciati e costretti a pagare 1000 euro al mese

Estorsioni nelle discoteche catanesi, arrestati tre affiliati alla cosca Cappello-Bonaccorsi (FOTO e VIDEO)

La mano lunga della malavita organizzata sui locali della movida catanese. I titolari costretti, sotto minaccia, a pagare 1.000 euro al mese. Tre persone arrestate.

0 condivisioni

almeno cento i furti messi a segno ogni mese

Chieste condanne per la banda palermitana che rubava auto e furgoni e chiedeva il pizzo per la restituzione

Secondo le indagini, per ogni furto veniva chiesto alle vittime, soprattutto commercianti e piccoli imprenditori, di
pagare tra 500 e 3.000 euro. A Borgo Molara la gang aveva un deposito dove custodiva i mezzi non ancora restituiti.

0 condivisioni

dopo l'arresto di 17 persone per mafia ed estorsione

Le Iene al Borgo Vecchio, dove si paga il pizzo “per vivere tranquilli” (VIDEO)

Davanti alle telecamere, in quello che fu il regno dei Tantillo, la diffidenza è molta. Tanti intimano al giornalista di andare via, di non fare domande, o dicono chiaramente che non possono parlare “perché poi ci bruciano la macchina”.

0 condivisioni

La relazione della Dia sulla criminalità organizzata

Dalla droga alle cassette di frutta, dai furti d’auto al pizzo: ecco il business della Mafia

Ecco le attività economiche che servono a mantenere in vita Cosa Nostra. Dal pizzo alla droga, dalla cassette di frutta ai furti d’auto. Cosa nostra ha bisogno di soldi e non tralascia nulla.

0 condivisioni

francesco la barbera è stato arrestato nell'ambito dell'operazione "apocalisse 2"

Imponeva ad una azienda il pizzo e l’assunzione dei suoi amici: estorsore condannato a 7 anni

Il Tribunale ha accolto la richiesta di misura cautelare dalla procura per la sua “continuità di rapporti con esponenti apicali di Cosa nostra, nonché della possibilità di reiterazione dei reati”.

0 condivisioni

Pizzo incassato al Centro Commerciale di Dittaino, in manette dipendente comunale che si presentava come emissaria di Messina Denaro

Lavorava al comune di Valguarnera ma nel tempo libero avrebbe chiesto una tangente da 200 mila euro come protezione ad un imprenditore. Arrestata mentre incassava una rata al centro commerciale Dittaino

0 condivisioni

i nomi degli arrestati nel blitz della polizia

Pizzo alle imprese ed ai negozianti: otto arresti, c’è anche il reggente della cosca ennese

Secondo gli investigatori il gruppo, oltre a imporre il pizzo a commercianti e imprenditori, grazie alle intimidazioni e ai danneggiamenti avrebbe permesso ad alcuni degli arrestati di operare senza concorrenza a Leonforte e Agira.

0 condivisioni

Testa di agnello davanti ad una pizzeria, intimidazione a Isola delle Femmine

La testa mozzata è stata trovata davanti la porta d’ingresso del ristorante pizzeria di via dei Saraceni a Isola delle Femmine

0 condivisioni

accusato di estorsione ai danni dei dipendenti

“Il fatto non sussiste”, assolto con formula piena imprenditore di Vallelunga

E’ stato assolto dall’accusa di estorsione l’imprenditore Giuseppe Pirrone di Vallelunga Pratameno in provincia di Caltanissetta.

0 condivisioni

Pizzo, i commercianti denunciano anche nei piccoli centri e la mafia deve arretrare (VIDEO)

Chiusa Sclafani, Palazzo Adriano e la stessa Corleone si ribellano al pizzo. Lo confermano i carabinieri. Il circuito produttivo isola sempre di più la mafia anche nei piccoli centri

0 condivisioni

intanto la sorella a borgo vecchio aggredisce i giornalisti

Il pentito Tantillo svela: “Pizzo anche alle imprese del porto e traffico di droga” (FOTO)

Giuseppe Tantillo consegna agli inquirenti il libro mastro del pizzo ed accusa il fratello Mimmo. Non solo estorsioni, ma anche furti al porto e traffico di droga. La sorella prende le distanze: “Per noi è morto, è spazzatura”.

0 condivisioni

il pizzo c'è ancora dice il presidente del senato

Libero Grassi ucciso 25 anni fa, a ricordarlo anche i bengalesi

Venticinque anni fa l’omicidio di Libero Grassi il primo imprenditore a ribellarsi al pizzo a Palermo assassinato in via Alfieri alle 7,45 del 29 agosto

0 condivisioni

i siciliani pizzo,garozzo e fichera

Gli spadisti d’argento in Italia
Insieme a Niccolò Campriani (FOTO)

Sono rientrati in Italia gli spadisti vincitori della medaglia d’argento a Rio. I tre siciliani Pizzo, Fichera e Garozzo insieme a Santarelli e a Niccolò Campriani, vincitore di due medaglie d’oro nel tiro.

0 condivisioni

le olimpiadi di rio parlano siciliano

Medaglie e spiagge in festa: l’agosto della Sicilia che può farcela

La medeglia d’argento conquistata dalla squadra di spada a Rio, con 3 siciliani, è solo l’ennesimo successo degli atleti della nostra terra. Proprio nel giorno di ferragosto.

0 condivisioni

operazione dei carabinieri a mascalucia

Arrestato con ‘il pizzo’ in mano (VIDEO)

Due persone sono finite in carcere con l’accusa  di estorsione con l’aggravante del metodo mafioso. Uno è stato arrestato pochi istanti dopo avere incassato il pizzo

0 condivisioni

estorsione ad un commerciante d'auto

Pizzo, estorsioni e danneggiamenti
Manette a tre ‘picciotti’ delle cosche

Colla nei lucchetti, bottiglie incendiarie e altri danneggiamenti a un commerciante di autovetture per convincerlo a pagare il pizzo. Tre arresti dei carabinieri

0 condivisioni

l'imprenditore 'antiracket' parla a blogsicilia

“Io imprenditore vittima di mafia ma non mi credono”

Parla Gianluca Calì l’imprenditore palermitano che aveva denunciato i suoi estorsori in Sicilia, divenuto dunque paladino antimafia. Per La Procura gli episodi non sono riconducibili a minacce mafiose ma a fatti di assoluta normalità.

0 condivisioni

l'iniziativa di fai antiracket

Una linea telefonica anonima
per denunciare i casi di ‘pizzo’

Fai Antiracket sezione di Catania ha attivato un numero di telefono dedicato agli imprenditori che vogliono segnalare o denunciare anche in maniera anonima i casi di cui sono vittime.

0 condivisioni

nell'auditorium dell'istituto buonarroti

Legalità, il pm Nino Di Matteo incontra gli studenti palermitani

“Andando nelle scuole mi sono reso conto che ci sono tanti giovani che hanno voglia di crescere in una società più giusta, più onesta” ha esordito così il Pm antimafia, infiammando subito gli animi degli studenti presenti.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.