Prodotti finanziari troppi aggressivi sono nulli, la Cassazione da ragione a un messinese che aveva perso i suoi risparmi

Ribaltata dalla Suprema Corte una sentenza della Corte d’Apopello di Messina che non aveva riconosciuto il risarcimento ai cliente caduto nella ‘trappola’ bancaria