Agenzia beni confiscati, mobilitazione contro la soppressione delle sedi di Palermo, Napoli e Milano

L’allarme è aumentato, denunciano la Cgil e la Fp Cgil Palermo, con l’arrivo di una lettera del direttore amministrativo in cui si chiede ai dipendenti, in attesa della riorganizzazione, il consenso alla proroga del comando per tutto il 2018 senza più la garanzia degli stipendi.