giovedì - 18 gennaio 2018

 
#Totò Riina#messina denaro#carabinieri#polizia municipale#oroscopo

Archivio

oggi la requisitoria

Trattativa Stato-mafia, il pm Di Matteo: “Mancino era ossessionato dal confronto con Martelli, fece di tutto per evitarlo”

Di Matteo ha letto in aula brani delle intercettazioni delle telefonate tra Mancino e l’ex consigliere giuridico del
Quirinale Loris D’Ambrosio dalle quali, secondo la Procura, si evincerebbero i tentativi del politico di sollecitare intervento del Colle per scongiurare il confronto con Martelli.

0 condivisioni

il pm nino di matteo ripercorre le intercettazioni del boss

Trattativa Stato-mafia, quando Riina disse: “Lo Stato è venuto a cercarmi”

“Riina non immaginava di essere intercettato, altrimenti non avrebbe discusso di argomenti relativi ai suoi familiari e del suo patrimonio, parlando anche di beni intestati a prestanomi che non sapevamo essere suoi, né avrebbe espressamente minacciato di morte alcuni pm di questo processo”, precisa Di Matteo.

0 condivisioni

Processo trattativa, consulenza di parte Dell’Utri: “Non c’è riferimento a Berlusconi nelle intercettazioni”

La corte d’assise di Palermo ha, però, rigettato la richiesta di acquisizione della nuova consulenza audio eseguita con spettrogramma

0 condivisioni

Ministro dell'interno tra il 1992 e il 1994

Morte Totò Riina, Nicola Mancino: “Nessuna trattativa, lo feci arrestare io”

Il giorno dopo la morte di Totò Riina ecco le parole di Nicola Mancino, ministro dell’interno tra il 1992 e il 1994: gli anni delle stragi e della cattura del boss

0 condivisioni

Riina il capo dei capi di Cosa Nostra e la sua storia legata a quella d’Italia

Ecco chi era il boss dei gramdi misteri e come tenne la bocca cucita fin dal suoa rrsto il 15 gennaio del 1993

0 condivisioni

per impedimento a partecipare del legale di mario mori

Trattativa Stato-mafia: udienza rinviata al 14 dicembre

Alla prossima udienza la Corte di Assise scioglierà alcune riserve sulle richieste di produzione documentale avanzate dalle parti e poi dovrebbe dichiarare chiusa l’istruttoria dibattimentale, dando la parola ai pm per l’inizio della requisitoria.

0 condivisioni

avrebbe dovuto riferire su una intercettazione su berlusconi

Trattativa Stato-mafia, il boss Graviano non risponde ai giudici

Il boss ha potuto evitare di rispondere alla Corte in quanto indagato in un procedimento connesso, stato che gli da la facoltà di restare in silenzio.

0 condivisioni

motivo del contendere le presunte dichiarazioni su berlusconi

Trattativa Stato-mafia, scontro tra periti su intercettazioni boss Graviano

Si tratta di un passaggio chiave di uno dei dialoghi intercettati in cui, secondo l'accusa che ha depositato le conversazioni audio e le trascrizioni, il capomafia parla di presunti favori fatti da Silvio Berlusconi a Cosa nostra, che la mafia avrebbe ricambiato con le stragi del '92 e del '93.

0 condivisioni

Commemorazione al Csm strage via D'Amelio

Parole dure dal procuratore nazionale antimafia Roberti: “Nomina Borsellino a procura nazionale sarebbe stata pietra tombale a Trattativa”

Oggi a Palermo commemorazione della strage nel 25° anniversario.

0 condivisioni

il boss parla dei presunti favori fatti all'ex premier dalla cosca di brancaccio

Trattativa Stato-mafia: respinta richiesta audizione Putin, le intercettazioni di Graviano su Berlusconi entrano nel processo

Tra i dialoghi che verranno trascritti ci sono, inoltre, anche quelli tra Graviano e Adinolfi e tra Graviano e i suoi familiari in cui si parla del concepimento in carcere del figlio del capomafia di Brancaccio. Il boss aveva confidato al camorrista di avere incontrato e messo incinta la moglie mentre era detenuto al 41 bis.

0 condivisioni

Lo ha detto il boss alla moglie

Il figlio di Graviano concepito in carcere: “Non potevo dire la verità ai deputati europei”

In una nuova conversazione in carcere con la moglie, il boss Giuseppe Graviano, intercettato, parla ancora una volta del concepimento del figlio avvenuto quando era già detenuto.

0 condivisioni

parla la figlia dell'ex presidente del consiglio

Le dichiarazioni del boss Graviano su Berlusconi: “Illazioni prive di fondamento, solo fandonie”

“Sono illazioni prive di fondamento, fandonie”. Barbara Berlusconi ha commentato con poche lapidarie parole le intercettazioni del boss Giuseppe Graviano, relative al padre, l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

0 condivisioni

Processo Stato-mafia, depositate le intercettazioni a carico di Graviano, partecipa Riina

Secondo una relazione di un agente di polizia penitenziaria resa nota dal Pm Nino Di Matteo Riina sarebbe perfettamente lucido e comprendewrebbe il contesto in cui si trova senza problemi

0 condivisioni

è indirizzata al tribunale di sorveglianza di bologna

“E’ un criminale, che Riina rimanga in carcere”: petizione su change.org, oltre 50mila sostenitori in poche ore

Intanto, i membri del movimento antimafia ‘Ammazzateci tutti’, hanno annunciato lo sciopero della fame in caso di scarcerazione del boss.

0 condivisioni

dopo il parere della cassazione sulla "morte dignitosa", infuria la polemica

Riina di nuovo in barella, in videoconferenza con i giudici di Palermo per il processo sulla trattativa Stato-mafia

Il boss mafioso Totò Riina si è presentato davanti ai giudici di Palermo in videoconferenza dall’ospedale di Parma per seguire l’udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia, come ieri (nel processo a Firenze sulla strage del treno 904) era disteso su una barella. Riina è detenuto a Parma dal 2013, ed è da 24 anni in carcere.

0 condivisioni

Per aver inventato minacce da parte di un agente dell'Aisi

Ciancimino jr condannato per calunnia: “Inventò minacce per mantenere ‘status di dichiarante'”

Lo si legge nella sentenza con cui il giudice del tribunale di Bologna Aldo Resta ha condannato a 3 anni e 6 mesi per calunnia il figlio dell’ex sindaco di Palermo, super-testimone del processo sulla presunta trattativa Stato-mafia.

0 condivisioni

Totò Riina a sorpresa non risponde al pm, “sto male ho un problema”

A sorpresa il boss Totò Riina , imputato al processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia, ha revocato il consenso a farsi interrogare dal pm.

0 condivisioni

Respinta la richiesta del magistrato

Csm ‘boccia’ Di Matteo, fuori da Procura Antimafia per una ‘formalità’

Un’altra bocciatura per Nino Di Matteo. Martedì (26 luglio) il Csm nomina due nuovi procuratori aggiunti alla Procura nazionale Antimafia, e il pm che aveva presentato domanda, ne resta fuori.

0 condivisioni

Dopo le rivelazioni su un'altra presunta £trattativa"

Riina e i servizi segreti, il web si divide
C’è anche chi sta con il boss mafioso

La possibilità che il boss Totò Riina possa essere stato contattato più volte dai servizi segreti italiani per “trattare” con lui sta dividendo il popolo del web.

0 condivisioni

Il racconto di un agente penitenziario

Parla Riina: “Nelle stragi la mano dei servizi segreti”

Parla Totò Riina: “Nelle stragi del ’92 a Falcone e Borsellino la mano dei servizi segreti”. “Io non cercai nessuno loro mi cercarono per trattare”. “Sono stato sempre nell’ala andreottiana della Dc”.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.