l'avvocato basilio milio non esita a parlare di persecuzione

Trattativa Stato-Mafia, il legale dei 3 ex ufficiali del Ros imputati: “Processo nato solo per infangare Mori, Subranni e De Donno”

"Questo processo - ha proseguito l'avvocato - non è fondato su alcuna prova e l'unico obiettivo dei pm è colpire il generale Mori". "Vi dimostrerò - ha detto rivolgendosi alla Corte d'assise che celebra il processo - che si tratta di una vera persecuzione, un tentativo di ricostruire non la verità ma la storia secondo una versione politico-ideologica".

il boss parla dei presunti favori fatti all'ex premier dalla cosca di brancaccio

Trattativa Stato-mafia: respinta richiesta audizione Putin, le intercettazioni di Graviano su Berlusconi entrano nel processo

Tra i dialoghi che verranno trascritti ci sono, inoltre, anche quelli tra Graviano e Adinolfi e tra Graviano e i suoi familiari in cui si parla del concepimento in carcere del figlio del capomafia di Brancaccio. Il boss aveva confidato al camorrista di avere incontrato e messo incinta la moglie mentre era detenuto al 41 bis.

dopo il parere della cassazione sulla "morte dignitosa", infuria la polemica

Riina di nuovo in barella, in videoconferenza con i giudici di Palermo per il processo sulla trattativa Stato-mafia

Il boss mafioso Totò Riina si è presentato davanti ai giudici di Palermo in videoconferenza dall'ospedale di Parma per seguire l'udienza del processo sulla trattativa Stato-mafia, come ieri (nel processo a Firenze sulla strage del treno 904) era disteso su una barella. Riina è detenuto a Parma dal 2013, ed è da 24 anni in carcere.