Un ventottenne è stato trovato morto, impiccato, all’interno della sua casa di campagna a Canicattì, in provincia di Agrigento.

Intanto non c’è traccia del furgone che il giovane utilizzava per lavoro e che sembra, al momento, sparito nel nulla.

La polizia ha avviato le indagini per stabilire che fine abbia fatto quel furgone e se la scomparsa sia o meno collegabile con quello che sembrerebbe essere un suicidio.

Il giovane, a quanto si apprende, era molto conosciuto nel paese dell’Agrigentino, dove la comunità è sotto shock per la prematura morte.

La polizia sta ascoltando in queste ore parenti e conoscenti del 28enne per cercare di ricostruire le ultime ore di vita del giovane e capire se l’ipotesi del suicidio possa essere considerata valida.

Tanto sgomento anche a Ragusa, dove oggi, un ragazzo di appena 16 anni, si è impiccato ad uno degli alberi che si trovano sotto un ponte ubicato in una zona centrale della città.