Accesso ispettivo antimafia nella sede legale e negli impianti gestiti dalla “Sicula Trasporti” che gestisce una delle più grosse discariche private di rifiuti in Sicilia.

L’accesso ispettivo negli uffici e nella discarica degli imprenditori Leonardi è ancora in corso ed è stato ordinato dal prefetto di Catania Claudio Sammartino.

Sul posto stanno operando il personale della Dia, la polizia, i carabinieri, la guardia di finanza e gli ispettori del lavoro. Gli investigatori stanno acquisendo atti e svolgendo altre attività previste dalla normativa che regola gli accessi prefettizi antimafia, sia nella sede etnea di via Ciccaglione sia nella discarica di contrada Grotte, al confine fra Catania e Lentini. Le attività all’interno della discarica sono state al momento sospese.