Questa mattina un operaio è morto dopo essere precipitato da un’altezza di 15 metri. L’incidente sul lavoro mortale è successo stamani, intorno, alle 7.50, all’interno di una ditta ad Avenza, nel comune di Carrara. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri.

Si chiamava Daniele Rebecchi.

L’operaio stava lavorando su un ponteggio all’interno della ditta Gasperi Minotti che si occupa di macchinari per la lavorazione del marmo quando all’improvviso, per cause da accertare, è precipitato di sotto. Allertati dai colleghi sono arrivati i sanitari del 118 con l’ambulanza, ma per l’uomo non c’era già più nulla da fare: è morto sul colpo. Per le indagini sono sul posto anche i carabinieri di Carrara.

Si è appreso che l’operaio è titolare di una ditta individuale di infissi e questa mattina si era recato nel capannone, al momento non utilizzato per la produzione, per sostituire il lucernario quando ha perso l’equilibrio ed è caduto rovinosamente a terra.

Lutto cittadino a Carrara. Lo ha annunciato il Comune che contemporaneamente ha annullato la cerimonia della Bandiera blu in programma per questa mattina. Il sindaco Francesco De Pasquale si è recato presso l’azienda dove è avvenuto l’infortunio.