Tutti noi quando pensiamo a Parigi immaginiamo la Torre Eiffel, Notre Dame e la storia di Quasimodo ed Esmeralda. Victor Hugo (1802-1885) pubblica Notre Dame de Paris nel 1831, a soli ventinove anni. La storia si svolge nel 1482 e vede protagonisti Quasimodo, il gobbo campanaro della famosa cattedrale parigina, la bellissima zingara Esmeralda e il malvagio arcidiacono Frollo.

Dopo aver appassionato più di 4 milioni di spettatori solo in Italia, Notre Dame de Paris torna con nuove tappe. A quelle già annunciate, si aggiungono le date di San Pancrazio Salentino (BR) al Forum Eventi, dal 13 al 15 agosto, e di Palermo al Teatro di Verdura, dal 4 al 10 settembre. Solo in Italia, in 17 anni sono state visitate 47 città per un totale di 145 appuntamenti e 1.246 repliche complessive.

La tournée dello spettacolo, che vede la produzione di David e Clemente Zard e la collaborazione con Enzo Product Ltd, è partita a settembre e dopo i successi registrati a Pesaro, Verona, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Torino, Roma e Trieste toccherà le città di Genova, Livorno, Eboli, Reggio Calabria, Catania, Ancona, Jesolo, ancora Milano, lo Stupinigi Sonic Park, Pula (CA), San Pancrazio Salentino (BR) e Palermo.

Notre Dame de Paris porta la firma di Riccardo Cocciante per le musiche, conferendo allo spettacolo un carattere europeo. L’adattamento di un romanzo emozionante ad opera di Luc Plamondon e di Pasquale Panella, diretto dal regista Gilles Maheu, si affianca alle coreografie e ai movimenti di scena ideati da Martino Müller. I costumi sono di Fred Sathal e le scene di Christian Ratz.

Articoli correlati