Con la partenza del Salone Internazionale del Libro di Torino, ha inizio anche la 46°edizione del Premio Letterario Internazionale Mondello che vedrà per il nono anno consecutivo il gemellaggio con il Salone del Libro di Torino e per il terzo la collaborazione con la Fondazione Circolo dei Lettori di Torino.

Quest’anno, il Comitato esecutivo del Premio ha designato come giudice monocratico Marco Missiroli, noto scrittore italiano che nella quarantunesima edizione del Mondello si è aggiudicato il SuperMondello e il Premio MondelloGiovani con Atti osceni in luogo privato.

Marco Missiroli, secondo il regolamento del Premio Mondello, dovrà individuare il vincitore del Premio Mondello Internazionale scegliendolo tra i protagonisti internazionali del panorama letterario contemporaneo che maggiormente hanno contribuito alla formazione letteraria e intellettuale dello stesso Missiroli.

L’Albo dei giudici monocratici delle nove edizioni del Premio Mondello è autorevole. Inizia con Paolo Giordano e segue con Melania Mazzucco, Niccolò Ammaniti, Antonio Scurati, Michela Murgia, Ernesto Ferrero, Andrea Bajani e Giorgio Fontana.

Quest’anno il vincitore del Premio Mondello Internazionale, dopo la cerimonia di consegna del premio a Torino, in occasione del Salone del Libro, sarà ospite a Palermo. L’edizione del 46° Premio Mondello prende le mosse con la pubblicazione del regolamento che avverrà entro la fine di febbraio.

“Con l’inizio del decimo lustro di vita del premio, il Mondello punta al consolidamento dei suoi estimatori soprattutto nelle fasce giovanili al fine di contribuire alla crescita di una coscienza letteraria in grado di cogliere attraverso i testi il sapore e il valore della lettura”, afferma Giovanni Puglisi, presidente della Fondazione Premio Mondello.

“Il Premio Letterario Internazionale Mondello – sottolinea Raffaele Bonsignore, Presidente della Fondazione Sicilia – è uno dei più antichi e prestigiosi riconoscimenti letterari italiani che, grazie anche alla collaborazione con il Salone Internazionale del Libro e con il Circolo dei Lettori della Città di Torino, è riuscito sempre di più ad avvicinare i ragazzi, da protagonisti, alla cultura e alla letteratura, coinvolgendoli direttamente, quali giurati, nell’assegnazione del premio MondelloGiovani”.