È Franco Lupo, commerciante monrealese, il nuovo segretario cittadino della CIDEC, la Federazione Italiana degli Esercenti e Commercianti. La sua nomina è avvenuta ieri a Monreale alla presenza del Presidente regionale della Federazione, Salvo Bivona.

La CIDEC conta un centinaio di iscritti nel territorio monrealese, e a breve aprirà un sede anche nel comune, gestita da Ninni Giannetto, con l’intenzione precisa di avviare un percorso di collaborazione con l’amministrazione comunale per rilanciare il commercio. Un primo sguardo è stato rivolto al borgo artistico artigianale di Piazza Guglielmo, “oggi trasformatosi in un mercatino, dove la qualità della merce esposta non valorizza certamente la città ad alto valore turistico”.

La critica di Bivona, emersa in seguito al confronto con i commercianti locali, è indirizzata soprattutto alla presenza di articoli come teli di mare o altri gadget poco attinenti al patrimonio storico culturale del territorio monrealese venduti in alcune bancarelle, ma soprattutto all’esposizione di magliette con la scritta “il Padrino” o “Mafia”.
“Guardiamo ad un progetto che valorizzi la piazza a 360 gradi, chiediamo una collaborazione al comune, che potrebbe attivarsi per attrarre la sera artisti di strada per dare armonia a questa piazza”.

Lupo anticipa che scriverà, in qualità di responsabile del CIDEC, al sindaco e all’assessore alle attività produttive, al fine di avviare una collaborazione in tal senso, ma “chiederemo pure il rispetto delle autorizzazioni finora esistenti. Guardiamo anche ad accordi con agenzie di viaggi per creare pacchetti con albergatori e ristoratori per garantire una maggiore presenza dei turisti nel territorio, che nel tardo pomeriggio si spopola, così da evitare un turismo ad ore.
“La CIDEC ha stretto accordi proficui con altri comuni e ha un background per fornire questo tipo di supporto” – spiega Bivona.