“Non è possibile che ogni volta che si raggiunge un accordo con questi pentastellati, sistematicamente non lo rispettano mai” Lo dice il Presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè in un video pubblicato ieri sera su Facebook dopo che è saltata la seduta che doveva discutere del maxi emendamento che accorpa tutti gli ultimi collegati alla finanziaria 20o19.

Miccichè sceglie la platea social per supportare l’azione parlamentare, insomma scende sul terreno dei 5 stelle, per sfogarsi rispetto alla situazione determinatasi in assemblea regionale siciliana.

“Questo video lo faccio perchè serve a me” dice Miccichè lasciando comprendere che ha bisogno di sfogarsi ma poi entra nel dettaglio e ricorda che alla chiusura per le ferie si era raggiunto un accordo anche con in pentastellati per accorpare tutti i documenti economico finanziari 2019 rimasti, i così detti collegati, in un solo documento. da qui il maxi emendamento “Adesso, invece, fanno demagogia, non rispettano gli accordi e attaccano il maxi emendamento”.

“Non mi posso permettere di non farlo. C’è gente che aspetta questo collegato per aver pagato lo stipendio. Non mi posso permettere di non dare i contributi ai teatri, di non far fare gli accordi sulla pesca, di non far dare il contributo ai malati e agli studenti per i biglietti aerei, non posso permettermi di fermare a dodici ore le persone della Sas assunte con l’impegno di portarle a trenta. Il collegato doveva essere una spesa di 40 milioni, sarà da 20 ma si deve fare”

Ma Miccichè va oltre e spara a zero anche sul Pd “Normalmente non tratto male il Pd perché il Pd è una struttura politica che ha un suo senso e una sua logica ma oggi si sono fatti abbindolare. Con questo fatto che sono andati al governo con i 5 stelle si sono rincoglioniti completamente. Ora camminano insieme e fanno tutto insieme. se i 5 stelle erano violenti (politicamente ndr) prima ora lo diventano ancora di più e lo diventa anche il Pd”.

“Voglio tranquillizzare tutti, state tranquilli che il collegato si fa. Lo hanno bloccato oggi ma state sereni si farà. sono una persona con la testa dura. Tutti quelli che attendono il collegato troveranno soddisfazione. Nessuno resterà senza stipendio”.

Fare la battaglia politica sulla pelle della gente non si fa, dice nella sostanza Miccichè “Io chiedo al Movimento 5 stelle che ha anche tanti ragazzi bravi al suo interno, di rispettare gli accordi. Io spero che crescano e capiscano  che queste cose fanno male alla gente non al governo o a Forza Italia. Lo ribadisco questo collegato passerà a costo di fare le notti e urlare in aula ma si farà”

arà