• Il deputato regionale dei 5 Stelle Roberta Schillaci annuncia convocazione commissioni
  • L’obiettivo è quello di risolvere i problemi per mettere in funzione gli impianti di risalita
  • Schillaci “La stagione invernale nelle Madonie è alle porte, governo regionale faccia presto”

“La stagione invernale nelle Madonie è alle porte ma il Governo regionale si è dimenticato di sistemare gli impianti di risalita di Piano Battaglia, chiusi per problemi amministrativi e burocratici”. La denuncia è del deputato regionale del Movimento 5 Stelle, Roberta Schillaci, che annuncia la prossima convocazione della Quarta (Ambiente, Territorio e Mobilità) e della Quinta Commissione (Lavoro) dell’assemblea Regionale per cercare di rimuovere gli ostacoli affinché si possano mettere in funzione gli impianti di risalita di Piano Battaglia.

Strutture indispensabili per l’area sciistica e per lo sviluppo del territorio. Nei giorni scorsi era stata firmata la consegna dei lavori per la strada di accesso alla stazione sciistica madonita e per la realizzazione dell’elisuperficie, dell’infermeria e dei bagni pubblici.

“Contenti che qualche cosa si muova”

“Siamo contenti che sul fronte Madonie qualcosa si muove. Dopo anni di svariate segnalazioni ed interrogazioni, finalmente il governo regionale ha annunciato il rifacimento della strada di accesso a Piano Battaglia e di altre opere di riqualificazione come l’elisuperfice, l’infermeria ed i tanti agognati bagni pubblici a cura della città metropolitana di Palermo”.

“Impianti, però, ancora chiusi per beghe amministrative”

L’esponente del Movimento 5 Stelle, però, ricorda: “Tutto molto bene, se non fosse che gli impianti di risalita ancora oggi sono chiusi per beghe amministrative burocratiche. Ricordiamolo: gli impianti di risalita sono il cuore pulsante di un’area sciistica che a sua volta diventa volano di sviluppo economico per le comunità di quel territorio”.

“Diamo opportunità alle comunità montane”

Schillaci conclude: “Ecco perché ho depositato una richiesta di audizione in commissione e dobbiamo fare presto perché la stagione invernale è alle porte. Ricordiamo anche che abbiamo approvato una norma che parla di sviluppo economico e introduce il gestore unico sia degli impianti che delle piste. Ecco, è tutto a posto, dobbiamo risolvere la vicenda. Diamo opportunità alle comunità montane”.