Grande successo per 2 a 0 per le azzurre della Nazionale italiana di calcio allo stadio Renzo Barbera di Palermo. Le ragazze del ct Milena Bertolini collezionano quattro vittorie su quattro e dopo le vittorie di Israele, Georgia e Malta, l’Italia batte asfalta anche la Bosnia Erzegovina nel corso del primo match casalingo delle qualificazioni a Euro 2021. La Nazionale è ora a pieno punteggio nel gruppo B a 12 punti assieme alla Danimarca.

Al Barbera di Palermo sono arrivati oltre 5 mila spettatori per assistere alla partita. le reti, nel primo tempo, sono state di Girelli e Giugliano. Nel secondo tempo, allo scader, traversa di Tarenzi. Per il ct Milena Bertolini è la ventiquattresima vittoria in trentatré partite ufficiali sulla panchina azzurra.

“Sono felice per le ragazze –  dice Bertolini – che hanno conquistato una vittoria importante contro un’avversaria ostica. Mi è piaciuto l’approccio che abbiamo avuto, sappiamo che il girone è difficile, ma giocando così arriveranno altre vittorie”. L’Italia ha dominato per tutti i 90 minuti e già a tre minuti del primo tempo è passata in vantaggio con una bomba di Cristiana Girelli. Poi al 28esimo arriva il raddoppio con un tiro al volo di Manuela Giugliano. Nella ripresa le italiane si limitano a controllare le avversarie.

Al Barbera comunque si è consumata una vera festa dello sport con le scuole calcio invitate dal settore giovanile e scolastico della Federcalcio. Sugli spalti anche la squadra di calcio femminile del nuovo Palermo di Dario Mirri e il sindaco, Leoluca Orlando. La ct Bertolini ha ringraziato i tifosi, che hanno incitato la Nazionale dal primo minuto: “Palermo ha dato un’immagine meravigliosa, abbiamo bisogno di ricevere questo calore. Le ragazze hanno giocato bene anche grazie alla spinta del pubblico”.