Un uomo di 58 anni residente a Campofelice di Roccella, Giuseppe Lucido, è morto mentre stava effettuando dei lavori di manutenzione su una condotta idrica insieme ad un’altra persona nel terreno di un 72enne in contrada Carbone a Gratteri nel palermitano.

Aperta un’inchiesta dalla Procura di Termini

La procura di Termini Imerese ha aperto un’inchiesta ipotizzando che possa trattarsi di un caso di “morte bianca” e indagando dunque due persone per omicidio colposo. Il proprietario del terreno, un pensionato palermitano di 72 anni, avrebbe incaricato qualcuno di riparare una pompa idraulica.

La ricostruzione dell’incidente

All’appuntamento si sarebbero presentati un operaio di 45 anni, residente a Campofelice, e Lucido. I due avrebbero iniziato a lavorare quando il 58enne avrebbe accusato un malore e si sarebbe accasciato per terra senza più rialzarsi. Nonostante la richiesta lanciata al 118 e l’intervento dei sanitari, per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Disposta l’autopsia

Sul caso indagano ora i carabinieri della stazione di Gratteri e il personale che lavora per il Servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti dell’Asp. La procura ha disposto l’autopsia. La salma dell’operaio è stata trasferita all’Istituto di medicina legale del Policlinico dove verrà eseguito l’esame per chiarire cosa abbia provocato la morte.