Domani alle 11 a Palazzo delle Aquile, sede del Comune, “il sindaco Leoluca Orlando presenterà l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di società sportive per l’iscrizione della squadra di calcio della Città di Palermo al campionato 2019/2020”.

Oggi la Covisoc, la commissione di vigilanza sulle società sportive, ha comunicato alla Federcalcio l’elenco delle società aventi diritto a partecipare ai campionati professionistici.

Il club rosanero è praticamente fuori dai giochi anche se non si conosce ancora l’esito del ricorso presentato dalla proprietà, riconducibile a Salvatore Tuttolomondo, che però correva il forte rischio di essere inammissibile. Domani il consiglio federale della Figc ufficializzerà l’esclusione del Palermo dalla B per inadempienze amministrative, mettendo di fatto in moto l’iter per la rinascita di una società sportiva che abbia il nome della città di Palermo e che possa ripartire dalla Serie D. Fra i soggetti interessati Dario Mirri e Rinaldo Sagramola, Tommaso Dragotto come capofila di una cordata, Massimo Ferrero e Tony Di Piazza.