I finanzieri del primo nucleo operativo metropolitano di Palermo ed i funzionari dell’ufficio delle dogane hanno sequestrato un esemplare di “testudo graeca” e un chilo e mezzo  di tabacchi lavorati esteri nascosti una autovettura appena sbarcata dalla nave “Catania” proveniente da Tunisi.

La grossa tartaruga  può essere tenuta solo dopo il possesso di specifica documentazione, nonché l’apposizione del microchip. L’animale è stato sequestrato e portato in riserva.

Il proprietario è stato denunciato. Le sigarette sono state trovate nascoste sotto i sedili. Per l’automobilista è scattata una segnalazione, amministrativa, che prevede una multa non inferiore a 5.000 euro.