La sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Palermo

Intervenne per sedare lite e fu ucciso, confermata in appello condanna

In primo grado, per Lombardo, il pm Antonella Trainito aveva invocato l'ergastolo, ma la Corte d'assise, come chiesto dalla difesa (avvocato Giacomo Frazzitta), ha escluso l'aggravante della "particolare crudeltà" e ha concesso all'imputato le attenuanti generiche.