Rientra l’allarme nel villaggio di Calampiso sgomberato nella notte perchè minacciato da un incendio. “Impegnati nell’attività di soccorso 15 carabinieri, personale della polizia municipale del Comune di San Vito Lo Capo, della Capitaneria di Porto di Trapani, con 4 motovedette, e della Guardia di Finanza con 2 motovedette, oltre che alcuni gommoni di privati cittadini, 2 pescherecci della flotta sanvitese e un natante che effettua l’attività di pesca- turismo”, dice il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino commentando l’incendio che ha lambito il villaggio turistico.

Gli evacuati, a piccoli gruppi, sono stati prima fatti salire sui natanti più piccoli che nel frattempo avevano raggiunto la spiaggia sotto il villaggio e poi trasbordati sulle imbarcazioni più grandi e quindi trasferiti al porto di San Vito Lo Capo. Da lì, tramite 2 bus navetta e un pullman messi a disposizione dal Comune, e un mezzo dei vigili del fuoco, sono stati portati al Teatro Comunale, all’ingresso del paese, dove è stato allestito un punto di ristoro.

All’alba è giunto a San Vito Lo Capo anche il Prefetto di Trapani Ricciardi che assieme ai vigili del fuoco e al comandate provinciale dei carabinieri, Gianluca Vitagliano, ha effettuato un sopralluogo nella zona colpita dall’incendio, dove nel frattempo le fiamme erano state domate grazie anche all’intervento di 2 canadair, revocando il provvedimento di evacuazione. Le persone hanno così potuto fare rientro nella struttura ricettiva, sempre a bordo dei 3 mezzi messi a disposizione del Comune e di un mezzo dei vigili del fuoco. Gli ultimi 80 sono tornati al villaggio verso le 9 di questa mattina.