Scena da incubo a San Vito Lo Capo. Intorno alle 23.30 di ieri, un pitbull che si aggirava incustodito in via Savoia si è scagliato contro un cane di piccola taglia e il suo padrone.

Quest’ultimo, nel tentativo di difendere il proprio cane, è stato azzannato e ha perso un dito.

Nulla da fare invece per l’animale, ferito a morte da un morso alla gola.

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno soccorso l’uomo sotto shock, mentre il personale di un ristorante vicino ha coperto con un lenzuolo il cadavere del cane.

Il sindaco di San Vito Lo Capo, Giuseppe Peraino, ha auspicato che le forze di polizia “possano portare al più presto all’individuazione e alla denuncia, per omessa custodia, del proprietario del pitbull”.

Il sindaco Giuseppe Peraino e tutta l’amministrazione comunale esprimono la loro solidarietà alla persona che, ieri sera, è stata aggredita da un pitbull in via Savoia nel tentativo di salvare il proprio cagnolino dalla stretta del morso del cane.

Purtroppo, per la povera bestiola non c’è stato nulla da fare, mentre il suo padrone è stato costretto a ricorrere alle cure mediche.

“Sono episodi che lasciano sgomenti e amareggiati- dice il sindaco- Ci auguriamo che oltre al recupero delle condizioni di salute, questa persona possa, con il tempo, superare lo spavento e lenire le sofferenze per la perdita, improvvisa e brutale, del suo amico a quattro zampe.

Il sindaco e l’amministrazione comunale ringraziamo la locale stazione dei carabinieri, guidati dal comandante Diego Vezzoli, ed il personale della polizia municipale per essere intervenuti sul posto e si augurano che le indagini possano portare al più presto all’individuazione e alla denuncia, per omessa custodia, del proprietario del pitbull, come prevede la legge.