E’ stato trovato morto Samuele Pappalardo, il 15enne di cui si erano perse le tracce da martedì scorso da Misterbianco.

Il corpo del ragazzino era riverso sul cemento sotto il viadotto Quartararo I, vicino via Landolina, nel territorio di Misterbianco, la cittadina del Catanese in cui Samuele viveva con la famiglia.

Sul posto sono intervenuti i  vigili urbani di Misterbianco e i carabinieri che proprio ieri avevano intensificato le ricerche dell’adolescente dopo  il moltiplicarsi delle segnalazioni per i possibili avvistamenti.

Samuele, invece, è stato ritrovato senza vita lungo la strada che collega Misterbianco al quartiere catanese di San Giovanni Galermo, vicino alla zona ‘Madonna degli Ammalati’, la stessa area in cui era stato avvistato per l’ultima volta da un circuito di videosorveglianza.

Sono in corso i rilievi per capire la causa della morte che potrebbe essere riconducibile ad un suicidio, ma sono necessari tutti gli approfondimenti del caso, ecco perché la Procura ha disposto un’ispezione cadaverica sul corpo. L’inchiesta è coordinata dal pm Martina Bonfiglio.

VIDEO 

E’ stato un passante a notare il corpo di Samuele e ad avvertire immediatamente i carabinieri. L’uomo, come tanti a Misterbianco, era impegnato nelle ricerche del ragazzino e nella diffusione di volantini con il volto del giovane.

LEGGI ANCHE: Quel messaggio prima di sparire

Intanto è allarme suicidi in Sicilia, dove i casi sono sempre più frequenti.