Una dimostrazione di prevenzione degli incidenti si è trasformata in un disastro, in Ungheria. Durante l’evento della Settimana europea della mobilità in un parcheggio, a Vac una autopompa dei vigili del fuoco si è rovesciata. Le ambulanze hanno trasportato cinque vigili del fuoco in ospedale.

Il dipartimento di polizia locale ha organizzato una simulazione degli incidenti per guida in stato di ebbrezza o quando si va troppo veloci. Alla esercitazione era previsto anche l’intervento di un mezzo dei vigili del fuoco, nel caso in cui l’auto incidentata prenda fuoco.

Ed è stato un ingresso sulla scena davvero spettacolare: se un esempio vale più di mille parole, i pompieri ungheresi sono stati davvero utili allo scopo. I vigili del fuoco sarebbero dovuti arrivare sul luogo dell’impatto, spegnere le fiamme e salvare gli eventuali feriti. L’autopompa è arrivata a tutta velocità, a sirene spiegate; ma invece di spegnere il fuoco, proprio per la velocità eccessiva, il mezzo ha perso aderenza, rischiando di ribaltarsi, ha ripreso equilibrio con un controsterzo, ma il guidatore ha di nuovo perso il controllo del grosso camion che è finito su un fianco.  Uno dei vigili del fuoco è rimasto gravemente ferito, gli altri quattro se la sono cavata con lievi ferite.