Nell’ambito della campagna di prevenzione nazionale della Polizia di Stato sul tema delle truffe agli anziani, denominata “Un giorno con la Polizia di Stato”- Non siate soli…..Chiamateci sempre” la Questura di Palermo ha promosso alcune iniziative per spiegare e diffondere tra gli anziani accorgimenti per riconoscere tali condotte e sottrarsi all’inganno.

Scopo dell’iniziativa è anche quello di spiegare alle vittime come elaborare la prostrazione psicologica conseguente al danno subito, incentivando l’azione di denuncia.

A questo scopo sono stati organizzati seminari sul tema. Uno di questi si è già svolto lo scorso 5 dicembre presso il Centro Anziani Comunale di piazza Pietro Micca a Boccadifalco che ha visto la partecipazione di circa 100 anziani, oltre ad un gruppo di studenti universitari della facoltà di Scienze Sociali e a personale della Polizia di Stato e della Polizia Municipale.

Il secondo incontro curato dalla Polizia di Stato ha avuto luogo oggi presso l’Aula “Corona” della Caserma “Pietro Lungaro” e ha visto la partecipazione di iscritti al Centro Anziani Comunale, di iscritti ad altre associazioni quali “Ancos / Anap di Confartigianato e di parrocchiani di varie comunità ecclesiali cittadine presso cui è stata promossa apposita sensibilizzazione.

Nel corso dell’iniziativa sono stati proiettati alcuni spot promozionali realizzati dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e gli ospiti presenti hanno avuto l’opportunità di visitare la Centrale Operativa della Questura e conoscere “de visu” gli agenti che rispondono alle loro eventuali richieste di intervento.

Nel corso della manifestazione anche una visita alla lapide dedicata alla memoria dei “Caduti” della Polizia di Stato posta presso l’Ufficio Scorte ed infine, il Questore di Palermo che ha salutato gli ospiti e formulando loro gli auguri per le prossime festività.

L’evento è stato  aperto al pubblico ed è stato trasmesso sulla pagina Facebook della Questura di Palermo.