La Polizia di Stato ha arrestato Giuseppe Savoca, 51enne già condannato per estorsione aggravata per furto di energia elettrica. I poliziotti nel corso di un controllo sono arrivati nell’abitazione in via Evola aPalermo, con i tecnici dell’Enel e hanno trovato un magnete con il quale Savoca, nella sua casa a Ciaculli abbatteva i consumi del 99%.

Il contatore è stato sequestrato, Nel corso della direttissima l’arresto è stato convalidato.
Gli agenti del Commissariato di “Brancaccio” , dopo aver individuato l’abitazione, hanno contattato il proprietario chiedendo di poter effettuare una verifica al contatore Enel.

Da subito, gli agenti hanno costatato la presenza di un magnete posizionato sul contatore ed hanno richiesto l’intervento di verificatori dell’Enel.

I tecnici intervenuti hanno verificato l’effettiva presenza di un magnete, con il quale il Savoca riusciva a falsare i consumi di energia elettrica. I verificatori hanno appurato che l’uomo era riuscito ad abbattere i costi dei consumi energetici, addirittura del 99%.

Il magnete ed il contatore sono stati immediatamente posti sotto sequestro e l’uomo accompagnato presso gli uffici del Commissariato per gli accertamenti di rito.
Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato posto ai domiciliari. In sede di giudizio è stato convalidato l’arresto.