Elezioni, non è più tempo per teatrini e sfide, ultima chiamata all’unità di destra e sinistra

“La Sicilia, alle prossime elezioni regionali, rappresenta l’ultima chiamata per l’unità del centrodestra, i sovranisti rispondano positivamente all’appello di Silvio Berlusconi”. La frase è di Gianfranco Rotondi e riguarda il centro detsra. e’ una sorta di appello a Fratelli d’Italia e Lega anche se condita da un mezzo insulto politico. Ma la stessa frase può essere applicata al centronistra.

E’ l’ultima chiamata all’unità quella di questo fine settimana, la prossima di settimana dovrà essere quella delle decisioni perchè di tempo non ce ne più. Anzi si è perso perfino troppo dando uno spettacolo indegno della politica siciliana e nazionale.

A sinistra la partita sembra ormai chiusa nonostante gli appelli che piovono da tutte le parti. Il candidato è il rettore Micari. Su di lui convergono Pd, Sicilia Futura, Ap e centristi in generale. Il primo a indicarlo è stato Leoluca Orlando e con Micari Orlando pensa di mettere in campo una o due liste dei territori nelle quali candiderà un centinaio di sindaci ed ex sindaci.

La sinistra non ci sta, l’accordo con Alfano non era nei patti e rispedisce al mittente gli appelli di Orlando e dei segretari provinciali del Pd. Da Roma sta già arrivano Claudio Fava per discutere della sua candidatura. stavolgta la residenza in Sicilia l’ha mantenuta. a sinistra candidati anche Ottavio Navarra e Rosario Crocetta.

A destra l’ultimo appello è di Berlusconi. In attesa di risposta i salviniani si spaccano con Attaguile che vuole correre in prima persona ma viene stoppato, il candidato è Musumeci. Intanto Armao è già in campagna elettorale.

Sullo sfondo ben tre candidati indipendenti e su tutti Giancarlo Cancelleri che lunedì concluderà il suo primo tour elettorale con Di Maio e Di Battista al seguito

Leggi anche 

Navarra cerca di stringere i delusi intorno a se

Spunta il nome di Nino Caleca candidato Presidente

ELEZIONI IN SICILIA, IL SONDAGGIO


Commenta con Facebook