Mentre si svolge oggi in tutto il mondo la “Fridays for Future”, la grande manifestazione in oltre 1700 piazze di duecento Paesi per chiedere ai governi politiche di tutela e salvaguardia dell’ambiente, c’è chi si rivolge anche ai santi e mostra solidarietà con le idee della giovane attivista svedese Greta Thunberg, la 16enne che ha dato origine alla mobilitazione.

Al Santuario di Santa Rosalia a Monte Pellegrino, vicino alla statua della “santuzza”, patrona di Palermo, è apparso un cartello nel quale si legge “13-3-’19 Io sto con Greta, salviamo la nostra Terra”.

Un luogo, il santuario palermitano, che rappresenta l’apoteosi della speranza e della fede di chi con trepidazione si rivolge alla santuzza nella speranza di ottenere il miracolo o ringraziandola per averlo ottenuto.

Si può ben desumere dalla grande quantità di diversi oggetti lasciati dai fedeli accanto alla statua della santuzza, dove c’è proprio uno spazio dedicato a questa manifestazione tangibile della religiosità.
Ci sono ex voto che raffigurano diverse parti del corpo, fotografie di persone, ausili ortopedici, scatole di farmaci di chi è guarito o attende ancora di tornare sano, caschi per andare in moto di numerose persone salvatesi miracolosamente a seguito di brutti incidenti stradali.
E poi ci sono fiori, fiocchi di nascite portati da coppie che ringraziano la santuzza per essere diventati genitori, addirittura abiti da sposa di donne che sono riuscite a coronare il proprio sogno d’amore.

Accanto a tutto questo è comparso l’anonimo cartello di sostegno alle idee di Greta, portato, strategicamente, in un posto frequentato ogni giorno da migliaia di fedeli e turisti.

Non sappiamo chi l’abbia realizzato e lasciato lì. Poche parole scritte in rosso, verde e viola per dare più risalto al messaggio fornendogli ancora maggiore eco.

E chissà che proprio la santuzza non ci aiuti a diventare più responsabili, a guardarci intorno, ad osservare il nostro pianeta che stiamo devastando con le nostre azioni scorrette, e magari, perché no, a voltarci a guardare chi, ogni giorno, ci chiede aiuto ricevendo spesso soltanto indifferenza.

Intanto al grande corteo ambientalista tenutosi oggi anche a Palermo hanno partecipato circa 3mila studenti.