Anche a Palermo aderisce alla manifestazione nazionale indetta dalla comunità tunisina in Italia, che dopo la “citofonata di Salvini”, oggi scende in piazza “per dire no all’odio, alla discriminazione e al decreto sicurezza”. Spacciatori, sì, ma di legalità, diritti, integrazione, cultura e sviluppo.

Da tutta la Sicilia si riuniranno cittadini tunisini, attivisti, associazioni, partiti politici e vari movimenti politici nazionali ed internazionali a Piazza Pretoria dalle 16.30 – alle 18.30. Il Sit-in organizzato dalla Consigliera della Consulta delle Culture e Rappresentante della Comunità Tunisina a Palermo Nadine Abdia.

Al sit-in sarà Presente l’On. Sami Ben Abdelaali – Commissione Affari Esteri del Parlamento tunisino, che è stato il primo a condannare il comportamento inqualificabile dell’ex Ministro dell’Interno e a chiedergli di porgere le sue scuse alla famiglia.

Alla manifestazione hanno aderito: la Consulta della pace, la Consulta delle culture, Rifondazione Comunista, Cgil Ragusa, il Ciss- Cooperazione Internazionale Sud Sud, Mete Onlus, Leu – Sinistra Italiana, L’associazione Adduma – avvocati dei diritti umani, Forum Antirazzista, Uniti Senza Frontiere, e la maggior parte delle comunità immigrate presenti a Palermo.