E’ morto nella sua casa alla Kalsa a Palermo mentre si trovava ai domiciliari Antonino Ciresi, 77 anni, detto “lo zio Nino” presunto estorsore dello chef Natale Giunta coinvolto nell’operazione “Alexander” che nel luglio 2013 sgominò il mandamento di Porta Nuova.

Ciresi è ritenuto un pezzo da novanta della famiglia mafiosa di Borgo Vecchio e braccio destro del boss Alessandro D’Ambrogio, per il quale avrebbe gestito le estorsioni ai danni dei commercianti della zona.