“Giovani protagonisti. Le politiche giovanili in Europa e nel Mediterraneo” è il nome della convention che si svolgerà a Sciacca, il 28 e il 29 settembre, organizzata dall’Assemblea regionale delle Consulte siciliane, cui parteciperà anche il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè.

L’evento, che coinvolgerà alcuni comuni del territorio, fra cui Santa Margherita Belice e Montevago, è stato presentato in Sala stampa all’Ars, da Alessandro Magistro, presidente dell’Assemblea; alla presenza dei deputati regionali Michele Catanzaro, Matteo Mangiacavallo, Margherita La Rocca Ruvolo, sindaco di Montevago, Elena Pagano e Simone Digrandi, Consigliere dell’Ufficio di presidenza.

Una trasversalità politica che connota la stessa consulta per sua natura apartitica, così come sottolineato da Magistro: “Ognuno di noi ha i suoi convincimenti politici, ma la consulta non ha colore se non quelli della bandiera siciliana, siamo animati da un intento comune che è quello di promuovere opportunità per i giovani in Sicilia,senza campanilismi”.

A Sciacca saranno presenti rappresentanze delle varie consulte siciliane e anche realtà straniere. Si svolgeranno workshop per discutere e promuovere le politiche giovanili in diversi settori: giovani e ambiente, lavoro, la cultura e i beni artistici come opportunità economiche e lavorative. La sera, saranno coinvolti i comuni di Montevago e Santa Margherita Belice con la promozione dei loro territori. Un impegno comune per rovesciare il motto siciliano “cu nesci arrinesci” in “cu arresta arrinesci”, affinché andare via dalla Sicilia diventi per le giovani generazioni una scelta libera e non un’amara necessità.

Prossimo obiettivo, la presentazione della Consulta dei giovani del Sud Italia a Roma, alla Camera dei Deputati.
Gli onorevoli presenti hanno assicurato il loro impegno unanime affinchè sia approvato in Aula il disegno di legge che istituisce e, dunque, istituzionalizza, la Consulta dei giovani in Sicilia, conferendole riconoscimento da parte della Regione.

Intanto in Sicilia è pronto un disegno di legge per la istituzione dell’Assemblea delle consulte giovanili in Sicilia, che trova un sostegno trasversale all’Ars e che punta alla strutturazione di un organismo in grado di promuovere misure e politiche rivolte ai giovani.