Proprio stamani il ministro per le Infrastrutture Graziano Delrio ha annunciato un piano nazionale da 7 miliardi di euro per rinnovare il parco bus, ma a Catania si registrano ancora disagi sui mezzi dell’Amt.

Un anziano, infatti, ha dovuto fare ricorso alle cure mediche perché colto da un malore a causa delle elevate temperature all’interno di un bus della linea 448, che allaccia Catania a Cannizzaro, che viaggiava senza climatizzazione perché l’impianto è guasto.

Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasferito il malcapitato in ospedale, ma la polemica è incandescente tanto quanto l’aria che si respira sui mezzi dell’Amt. Ad insorgere sono ancora una volta i sindacati autonomi Fast-Confasl e Faisa Cisal: “I bus che non circolano in città sono troppo vecchi e non possono essere messi su strada. Su un parco bus di 250 vettura in media riescono ad essere operativi in città solo 70, ecco perché i cittadini attendono ore ed ore alle fermate”.

Quello avvenuto stamani non è il primo episodio che per protagonisti utenti colti da malore a causa del grande caldo. Nei giorni scorsi i sindacati hanno chiesto un’ispezione dell’Asp di Catania.