Investito e ucciso da un auto sulla strada statale 114 di Acitrezza.

Cristofaro Musella 40 anni napoletano, si era da poco trasferito in Sicilia per impegni lavorativi. La vittima, infatti, lavorava come ispettore per una catena di supermercati.

L’uomo lascia due figli piccoli e la moglie.

La tragedia si è consumata nel comune di Aci Castello, per la precisione nella frazione di Acitrezza, all’altezza di un noto hotel della zona. Musella sarebbe stato travolto da un’auto mentre attraversava la strada a scorrimento veloce e dove già in passato si erano verificati incidenti simili. L’automobilista si sarebbe fermato a prestare soccorso, subito dopo l’impatto.

Scattati i soccorsi, sul posto sarebbero giunti gli operatori del 118, ma per l’uomo non ci sarebbe stato nulla da fare e i tentativi di rianimazione sarebbero stati inutili.

In corso indagini e accertamenti per chiarire le dinamiche del sinistro.

Intanto su Facebook sono già comparsi i primi messaggi di cordoglio per ricordare la vittima. Come quello di Nunzio che scrive: “Ciao Crisitofaro non doveva andare così. Hai dato tutto te stesso per questa azienda ma un destino crudele ti ha portato via. Riposa in pace”.