Altra vittima nell’Arma per il coronavirus. A perdere la vita, in ospedale a Napoli, è stato il luogotenente Raffaele Palestra, carabiniere in servizio presso il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno.

L’uomo si è spento all’età di 51 anni a causa delle complicanze di una polmonite. Era ricoverato dal 17 marzo dopo essere risultato positivo al Covid-19. Residente a Cava de’ Tirreni, comune della provincia di Salerno, Palestra si era arruolato nell’Arma nel 1987 e da pochi mesi era arrivato al Nucleo Investigativo di Salerno, dopo una carriera svolta anche a Firenze e Caserta.

Il 51enneha prestato servizio anche presso la stazione di Agnone e presso la locale Aliquota Radiomobile. Il Comandante Generale e tutta l’Arma si sono stretti intorno alla famiglia, alla moglie e ai due figli. «Il comandante generale e tutta l’Arma – si legge in una nota – si stringono compatti intorno alla famiglia, alla moglie e in particolare ai due figli, che ne piangono la perdita.Una vita dedicata al dovere, all’istituzione e soprattutto ai cittadini e alle comunità su cui era chiamato a vigilare, finché questa notte il virus lo ha portato via».

Lorenzo Guerini, ministro della Difesa, ha affermato: «Alla famiglia del Luogotenente Raffaele Palestra, alla moglie, ai figli e a tutta l’Arma dei Carabinieri giungano i miei profondi sentimenti di vicinanza e cordoglio. Voglio esprimere la mia vicinanza e quella del Governo all’Arma dei Carabinieri che oggi piange la scomparsa di un altro dei suoi uomini. L’Arma  in prima linea in questa battaglia, sempre al servizio dei cittadini, sta pagando un prezzo altissimo. Unendomi alla parole del generale Nistri vi dico che nella vostra missione quotidiana tra la gente, non rendete orgoglioso solo il vostro comandante generale, ma tutti noi».

Matteo Mauri, vice ministro dell’Interno: «La scorsa notte è deceduto Raffaele Palestra, addetto al Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Salerno. L’Italia piange un’altra vittima tra le forze dell’ordine in questa guerra contro il Covid19. Alla famiglia di Raffaele Palestra e a tutta l’Arma dei Carabinieri invio la mia totale solidarieta’, unita al ringraziamento per l’impegno e l’abnegazione che stanno mettendo in campo anche in questa fase di emergenza sanitaria».