Un gatto, scomparso sei anni fa, si è riunito ai suoi ‘amici a due zampe’ a Saint-Mars-la-Brière, nella Sarthe, in Francia.

La micia, di nome Poupoune e di razza Angora, è stata trovata in strada e in pessime condizioni da un automobilista, come raccontato da Le Parisien, nelle Bocche del Rodano, ovvero a più di 800 chilometri di distanza da casa.

Poupoune è stata poi affidata al Salon-de-Provence SPA, un’associazione che si occupa di animali, e Noëlle Battarel, responsabile e volontaria, ha raccontato: «Non aveva più peli, tremava. Ci siamo persino chiesti se sarebbe sopravvissuta». Quando, però, gli animalisti si sono presi cura del gatto, hanno scoperto che aveva un microchip e grazie a questo sono risaliti ai proprietari.

Un’altra volontaria della SPA, Julie, ha affermato: «Ho lasciato un messaggio sul cellulare di Elyssia, la proprietaria di Poupoune, che mi ha richiamato poco tempo dopo. Non riusciva a crederci anche perché non ha mai vissuto dalle nostre parti». Nessuno sa, però, come il gatto sia finito così lontano da casa.

Naturalmente, Elyssia (nella foto) è stata felicissima di avere riavuto il suo felino: «Da quando è tornato a casa, ci ha dato notizie ogni giorno». I volontari, infine, hanno raccontato un’altra storia simile: un gatto scomparso per quattro anni, poi scoperto e riportato a casa sempre grazie al microchip.