La polizia di Stato ha scoperto nel mercato storico di Ballarò a Palermo un deposito di cellulari, tablet e computer rubati.

Gli agenti di polizia hanno seguito un ghanese che appena ha visto gli agenti ha aumentato l’andatura.

L’uomo pensando di avere seminato i poliziotti è entrato nell’abitazione in vicolo Muzio.

Qui sono stati trovati oltre 200 articoli tra cellulari di ultima generazione, tablet, personal computer, sim card, mirco-sd e materiale elettronico usato per assemblare e ricostruire cellulari e tablet, segno di come in quella casa non soltanto giungessero cellulari rubati ma se ne creassero di “nuovi” attraverso componentistica rubata.

Il ghanese di 34 anni, irregolare sul territorio è stato denunciato per ricettazione. Nei suoi confronti sono state inoltre avviate le procedure di espulsione da territorio dello Stato.