I carabinieri del nucleo investigativo di Palermo hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare nei confronti di Giovanni Caruso, 50 anni arrestato nel giorno di Pasqua nell’operazione Brevis insieme a Giuseppe Calvaruso, ritenuto capo del mandamento mafioso palermitano di Pagliarelli che da tempo si era trasferito in Brasile e che era tornato in città per i giorni di festa per poi partire per l’America.

Caruso è accusato di associazione per delinquere di tipo mafioso ed era stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari poiché positivo al Covid-19.

Il provvedimento, emesso dal Gip del tribunale di Palermo su richiesta della Dda, scaturisce dalla segnalazione dei carabinieri , di numerose violazioni del divieto di incontrare soggetti estranei al nucleo familiare. Caruso è stato portato nel carcere “Lorusso” di Pagliarelli.