Ancora una rapina al distributore Eni di via Ernesto Basile a Palermo. Il rapinatore ha sorpreso alle spalle il dipendente dell’impianto e costretto a consegnare l’incasso con un coltello puntato addosso.

Una rapina è stata messa a segno lo scorso sabato, intorno alle 22, all’Eni di via Ernesto Basile. Si tratta dell’ultima di una lunga serie al distributore di benzina che si trova tra la cittadella universitaria di viale delle Scienze e il Villaggio Santa Rosalia.

Secondo una prima ricostruzione un dipendente dell’impianto è stato bloccato alle spalle da un uomo che si è presentato con un coltello fra le mani e il volto coperto da cappuccio e foulard.

Dopo averlo minacciato con l’arma da taglio il rapinatore è riuscito a impossessarsi dei contanti che l’uomo aveva in tasca. Ancora da quantificare con esattezza l’ammontare del colpo.

Preso il bottino, stando a quanto riferito dalla vittima, il bandito è scappato a piedi facendo perdere le proprie tracce.

Non si esclude che a poche decine di metri ci fosse un complice ad attenderlo su uno scooter pronto per la fuga. Sull’episodio indaga la polizia che ha acquisito le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza.