Filippo Lo Piccolo vince la 19esima Maratonina di Terrasini che si è disputata ieri. Per l’atleta palermitano del team Monti Rossi Nicolosi si tratta di una “vendetta sportiva” a distanza di sette anni da quel secondo posto dietro Adil Lyazali che ancora brucia. Lo Piccolo ha chiuso i tre giri del collaudato percorso nel tempo di 1h17’03.

Gara senza troppa storia con il bravo Dario Cucchiara, con la maglia della Sport Amatori Partinico, che ha retto solo un giro, per lui, la seconda piazza e il tempo di 1h18’53. Terzo staccato il compagno di squadra Francesco Randazzo in 1h22’56. Il forfait dell’ultima ora di Bibi Hamad, bloccato dall’influenza, ha tolto un po’ di pepe ad una gara a senso unico.

La sfida femminile, che ha mostrato buoni spunti tecnici, ha fatto registrare la vittoria di Simona Sorvillo della Palermo City Runners, terza al Trofeo Securpol Italia del giugno scorso. Alle sue spalle la ultramaratoneta Maria Giangreco (Marathon Altofonte) in 1h44’17, terza Carmela Rotolo (Atletica Mondello) in 1h45’17.

Novità di questa edizione le distanze intermedie. Nella Corri Terrasini (14 km) affermazioni di Giovanni Fascella (GS Eleutero) e Anna Bommarito (5 Torri Fiamme Cremisi). Nella Vivi Terrasini di sette chilometri, vittorie dell’atleta di casa Salvatore Casarubbea (Club Atletica Partinico) e di Sabrina Sammartino (Club Atletica Partinico).

La manifestazione, oltre a essere valida come prova del campionato di corsa ACSI, è stata organizzata dall’Associazione media@, in sinergia con i condottieri storici, Pino Sutera, Rocco Abbate e Pino Cernigliaro. Presenti alla cerimonia di premiazione, tra gli altri, il sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci e Pino Bommarito “terrasinese” doc olimpionico di Roma 1960 dove con la staffetta azzurra ottenne il quarto posto nella 4×400.