Maxi controlli sulle vetture e motocicli rubati a Palermo. Attraverso i mezzi di controllo elettronici la Polizia dello Stato ha controllato migliaia di mezzi per verificare i veicoli rubati in circolazione sulle strade del capoluogo.

Dopo tre giorni di controlli a Palermo una persona arrestata, 13 automezzi rinvenuti, di cui sei motoveicoli ed un autocarro rubati.

Complessivamente, sono stati controllati 40.318 automezzi, di cui 39.685 con modalità automatiche, 119 motoveicoli, 4 autocarri e 1076 persone. Nel corso del progetto, nel capoluogo siciliano, sono state impiegate 134 pattuglie.

E’ questo il bilancio a Palermo dell’operazione “Safety Car” che ha coinvolto tutto il territorio nazionale per contrastare il fenomeno dei furti e delle rapine in danno di auto, motoveicoli ed autocarri.

L’operazione della Polizia di Stato, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio della Direzione Centrale Anticrimine, si è sviluppata in tre giornate consecutive ed ha visto il concorso di tutte le 103 Questure ed il supporto dei nuclei dei Reparti Prevenzione Crimine, nonché del personale della Polizia Stradale e di quello della Polizia di Frontiera negli ambiti di specifica competenza, con l’impiego di complessivi 2.012 equipaggi giornalieri pari a 4.500 dipendenti in tutto il territorio nazionale.