Una bomba a mano modello Od 82 in dotazione all’esercito è stata trovata ieri dagli operai della Rap tra la spazzatura nella discarica di Bellolampo a Palermo.

I dipendenti dell’azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti a Palermo hanno chiamato i carabinieri. La zona è stata interdetta per alcune ore e delimitata per consentire agli artificieri in piena sicurezza di fare brillare l’ordigno. Dopo l’intervento la zona è stata di nuovo messa in sicurezza e il lavoro nella discarica è ripreso normalmente.

Come si legge da Wikipedia negli anni ’70-’80 del XX secolo si presentò la necessità di sostituire la SRCM Mod. 35, risalente alla seconda guerra mondiale. Un primo modello della nuova granata, la OD/82-HE con la sua versione addestrativa OD/82-E-1.

Adottata dall’Esercito, la produzione fu subito interrotta dopo numerosi episodi (anche mortali) di scoppio prematuro. La granata venne quindi modificata dallo “Stabilimento Militare di Munizionamento Terrestre” (S.M.M.T.) dell’Esercito di Baiano di Spoleto e fu adottata dalla forza armata come OD 82/SE; la sigla OD sta per Offesa/Difesa; 82 sta per 1982, anno di produzione del primo modello; la sigla SE, aggiunta dopo le modifiche dell’arsenale, sta per Sicurezza Elevata.

Il ricondizionamento delle OD/82 rimaste in arsenale fu interrotto a causa dell’esplosione della “Riservetta 73” dello stesso SMMT, avvenuta il 10 aprile del 2005, ove erano stoccate le OD/82 ancora da modificare.

A partire dal 2013 è in corso la sostituzione della OD/82 con la MF-2000, prodotta presso lo Stabilimento Militare di Munizionamento Terrestre di Baiano di Spoleto.