Il gruppo Despar valorizza i buoni spesa distribuiti dai Comuni dell’Isola alle famiglie in difficoltà. L’azienda ha deciso di accogliere con favore le sollecitazioni del Governo per andare incontro ai bisogni delle famiglie colpite dall’emergenza Coronavirus.  Le aziende del Consorzio Despar hanno deciso di rispondere positivamente alla sollecitazione del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, di valorizzare i buoni spesa che i Comuni distribuiranno alle famiglie più bisognose per un valore complessivo di 400 milioni di euro.

“In linea con gli orientamenti di FederDistribuzione – si le gge in una nota dell’azienda – e consapevoli del ruolo centrale che la distribuzione può svolgere nella protezione delle fasce più esposte della popolazione, le aziende del Consorzio forniranno la più ampia disponibilità nell’attivare sui buoni spesa una scontistica secondo le diverse modalità che gli enti comunali hanno definito nei territori di competenza”. Chi esibirà il buono spesa erogato dal Comune di appartenenza, accederà ad uno sconto sulla spesa. “Nel caso di erogazione tramite buoni pasto tradizionali – aggiunge Despar -, come già comunicato da FederDistribuzione, non sarà invece possibile attivare uno sconto”.

“La nostra Insegna ha un profondo legame con le comunità – ha affermato Lucio Fochesato, Direttore Generale di Despar Italia – nelle quali è presente e ne condividiamo le attuali incertezze e preoccupazioni. Per questo ci stiamo impegnando con tutte le risorse per fare la nostra parte. Non potevamo dunque che rispondere con entusiasmo alla richiesta del Governo di valorizzare uno strumento che incide direttamente sulla capacità di acquisto delle famiglie economicamente più deboli”