Gli uomini della Capitaneria di Porto hanno sequestrato a due diportisti circa 100 chili di novellame tra Cefalù e Campofelice di Roccella.

Sono stati elevati due verbali da 13 mila euro. Il pesce sotto misura dopo i controlli del servizio veterinario dell’Asl di Termini Imerese è stato dato in beneficenza a due istituti delle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes.

Sempre al porto di Cefalù gli uomini della Guardia Costiera hanno sequestrato 100 chili di pesce, tra polpi, seppie, saraghi e murene, senza tracciabilità e multato il pescatore con 1500 euro. E’ stata sequestrata una rete da pesca irregolare.