La corsa a sindaco vive un altro momento di tensione nel centrodestra siciliano. Già spaccato in due ma con tre candidati in campo, la coalizione deve affrontare voci di corridoio, sterzate e improvvise frenate

Le voci sui dubbi di Edy Tamajo

Così da tutta la giornata cominciano a circolare voci di dubbi di uno dei grandi elettori della coalizione, Edy Tamajo. L’ex Sicilia Futura ha detto senza mezzi termini in pubblico “vado dove va Gianfranco Miccichè”. Ma la spaccatura e la conseguente scelta di Forza Italia, Lega Prima l’Italia e NcI e autonomisti di puntare su Francesco Cascio contro Roberto Lagalla che invece raccoglie Fratelli d’Italia, Udc, Dc Nuova di Cuffaro e Italia Viva crea qualche problema.

Le sirene dell’altro centrodestra

Le voci parlano di uno stop alla stampa dei volantini elettorali dato alla tipografia per chiarire alcuni dubbi. Dubbi non personali di Tamajo ma dei suoi grandi elettori chiaramente tentati dalle sirene dell’altro candidato di coalizione in campo

Le voci di trattative nel fine settimana

In questo contesto hanno un ruolo anche le voci di trattative in corso nel fine settimana che potrebbero cambiare le carte in tavola. Dunque attendere ancora qualche ora e rinviare le stampe a lunedì potrebbe essere utile ad evitare di buttar via soldi e materiali

Voci false

Ma i partiti a sostegno di Cascio non ci stanno e subito urlano al complotto “Registriamo un proliferare di notizie false su accordi al ribasso, rinunce e incontri tra leader politici. Si tratta ovviamente di mezzucci che mirano a destabilizzare ulteriormente un quadro politico che vede in disgregazione il centrodestra in occasione delle amministrative di Palermo. Ribadiamo il nostro pieno appoggio a Francesco Cascio, miglior candidato a sindaco. Restiamo disponibili al confronto e al dialogo con altre forze politiche se questo serve a una sintesi e ad una maggiore unità”.

La nota, ufficiale, è firmata da Gianfranco Miccichè, Nino Minardo, Massimo dell’Utri e Roberto Di Mauro. Non è noto se si riferiscano alle voci su Tamajo, a quelle sulle trattative o ad altro. Di certo smentiscono tutto e tutti

Tamajo smentisce e chiarisce

Raggiunto al telefono da BlogSicilia è lo stesso Edy Tamajo a smentire le voci e chiarire “Come ho sempre detto io sono in Forza Italia e seguo le indicazioni del partito guidato da Gianfranco Miccichè. Non c’è altro da aggiungere”