La polizia di Stato ha arrestato Marco Flavio Picone, 32 anni palermitano accusato di coltivazione e produzione di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”.

I poliziotti del commissariato Brancaccio in via Eugenio l’Emiro a Palermo hanno percepito l’acre ed inconfondibile odore di marijuana provenire da un box.

Nel magazzino dove è entrato Picone in un soppalco hanno trovato un una “grow box”, moderna scatola per coltivazione in ambienti chiusi, dove sono state trovate 5 piante di 60 centimetri, in piena infiorescenza, apparecchiatura elettrica a led con annesse ventole di aspirazione ed altro materiale utile a favorire celermente lo sviluppo delle piante, fertilizzanti e ventole.

I poliziotti hanno esteso la perquisizione nell’abitazione e hanno trovato in camera da letto, un’ulteriore quantità di marijuana già essiccata. L’arresto è stato convalidato dal giudice.